Home Interviste Giuseppe Rinaldi, un Italiano a Dubai

Giuseppe Rinaldi, un Italiano a Dubai


INTERVISTA A GIUSEPPE RINALDI


Il più grande evento del mondo, la corsa del secolo, il più grande spettacolo in FPV mai realizzato.
Chiamatelo come vi pare ma una cosa è certa, il WDP di Dubai è stato un successo.
Abbiamo incontrato Giuseppe Rinaldi, Racer del Team campione in carica, e gli abbiamo fatto qualche domanda.


Ciao Giuseppe e benvenuto sul Blog di InfoDrones, i nostri lettori vorrebbero sapere quali sono state le tappe che ti hanno portato fino a Dubai?


Ciao Simone, gareggio da molto tempo nel circus e il fatto di vincere delle gare in Italia e aver partecipato ad eventi internazionali mi ha sicuramente agevolato.
L’aiuto più grande e però arrivato da MetallDany, famoso pilota Olandese, che ho conosciuto in Francia durante una sessione di gare.
Lo assisti nella saldatura di alcuni cavi del suo drone e mi prese in simpatia; diventammo amici e grazie alla conoscenza con alcuni Team Manager del WDP venni messo nella lista dei possibili partecipanti.
Inutile dire che fui poi scelto.WDP panoramica


Da chi era composto il tuo team e come vi siete preparati per affrontare la sfida?


Il mio team era composto da organizzatori, tecnici, piloti…insomma, un sacco di persone.
A dir la verità per questa competizione non abbiamo avuto molto tempo per prepararci perché fino all’ultimo non abbiamo ricevuto istruzioni precise sul suo svolgimento e quindi non potevamo sapere quali fossero i mezzi più adatti.
Un esempio su tutti: non ho potuto usare il drone usato nelle qualificazioni per le finali perchè un cambio di batteria mi avrebbe penalizzato!

Giuseppe Rinaldi WDP 2


Qual’era il vostro obbiettivo? Vi ritenete soddisfati del risultato ottenuto?


Il nostro obbiettivo era vincere e lo abbiamo fatto, Luke Bannister è stato il Ré di tutto l’evento e noi siamo stati una grande squadra, affiatata fin dal primo giorno!


Come ritieni la decisione dei giudici, che ti ha impedito di ripetere la prova, dopo essere stato tamponato?


Purtroppo fa parte del gioco, anche se il giorno dopo il mio incidente hanno cambiato la regola in merito. Se un drone andava in collisione entro 10 secondi dalla partenza si ripeteva la manche. Peccato, ci riproverò il prossimo anno.

Luke Bannister win WDP


Ha vinto Luke Bannister, un 15enne dalle grandi promesse. E’ stata una vittoria meritata?


Assolutamente sì, e se mi avessero detto che il mio gruppo avrebbe dovuto ripetete la gara per il mio incidente avrei detto di no, avrei messo in pericolo la qualifica di Luke.


Quello che fai è molto particolare, anche nel campo dei Droni. Cosa ti ha fatto avvicinare al mondo Racing?


Adoro la velocità e, sopratutto, mi piacciono le sfide !!!


Hai qualche consiglio per i neofiti o per chi vuole cimentarsi in questo Sport?


Indubbiamente di affiancarsi a qualche gruppo organizzato per iniziare a capire di cosa si tratta, meglio se del proprio paese, e pian piano immergersi nel bellissimo mondo dell’ FPV racing (molto costoso ma altrettanto divertente).


Grazie Giuseppe per l’intervista e in bocca al lupo per le prossime gare


Grazie a voi, un saluto ai lettori di InfoDrones.it




Vi ricordiamo che InfoDrones.It raccoglie le vostre richieste e crea articoli in base alle vostre esigenze. Non esitare a contattarci all’indirizzo infodronesit@gmail.com e continua a seguirci su Facebook, Google+ , Twitter e Instagram !!!